La storia e la rivincita nel tempo di una civiltà antichissima come quella di Matera.

gravina di matera vista dal beb

Tra i Sassi del B&B

Dalle grotte alle suite tra i Sassi del B&B la Corte dei Pastori.

Nel libro di Carlo Levi ” Cristo si è fermato ad Eboli ” l’autore descrive la vita troglodita che conducevano gli abitanti negli anni 1943/44.

Una vita in grotta appunto, dove anche in 30 metri quadri una famiglia di 10, 12 persone viveva insieme ad un mulo, o un asino, la chioccia con i pulcini, il cane, il gatto, un maiale, e altri animali da cortile.

Le condizioni umane, igienico sanitarie e i problemi economici, erano all’estremo della sopravvivenza, mancando luce elettrica, acqua corrente e impianto fognario. Inconcepibili per quel tempo.

Questo popolo ha continuato a vivere in queste condizioni fino agli albori degli anni 70.

Dopo lo sgombero dalle case grotta, gli antichi rioni materani hanno acquisito nuova luce dalla fine degli anni ’90 fino ai nostri giorni. Sono stati dotati di impianto idrico e fognario, luce elettrica, e impianti di deumidificazione.

La casa attuale del bed & breakfast è di proprietà della famiglia Giordano, lasciata in eredità dai progenitori.

La grande ospitalità dei proprietari insieme con il rapporto qualità prezzo fa di questa struttura una tra le più ricercate tra le macro aree della Civita, Barisano e Caveoso.

Rocco Giordano padre di Domenico, attuale gestore del b&b, era un artigiano molto noto per le sue opere in terracotta.

Lavorate a mano, come i cuccù, i famosi fischietti ad acqua, e le acquasantiere.

Ancora oggi in onore di Rocco c’è un laboratorio dove i figli e la nuora danno vita a manufatti tradizionali..

Un’atmosfera unica che grazie alla posizione, al terrazzo, alla corte esterna, e alle camere fanno di questa dimora una delle più affascinanti strutture ricettive di Matera.